LE LACRIME PIU’ BELLE

Malgrado la sua familiarità con le finali degli Slam e con la vittoria, dopo il trionfo Kim Clijsters è apparsa molto emozionata

Be Sociable, Share!

Non ci si abitua mai. E’ quello che abbiamo pensato in molti osservando le lacrime venir giù copiose sul volto della deliziosa Kim Clijsters, che per la prima volta – e sicuramente l’ultima – stringeva a sé il bellissimo trofeo degli Australian Open. Un torneo che è stata ad un passo dal vincere anche nel 2004,  il terzo Slam conquistato dal suo sorprendente rientro, avvenuto dopo aver messo su famiglia.

Già, lo sport regala emozioni sempre nuove, anche per chi è avvezzo al successo. Un exploit può essere il primo in assoluto ed avere un sapore particolarmente dolce; può essere il primo dopo una lunga pausa e avere la nota piccante della riscossa; può anche essere il primo e l’ultimo, come quello messo a segno dalla campionessa belga a Melbourne, e quindi essere costato un notevole carico di tensione che si è tramutato in lacrime al momento della gloria.

Già, perché Kim ha dichiarato che questa sarà l’ultima sua stagione da “pro”. Ha altri progetti in mente, la bionda ragazza dal carattere di ferro e dal sorriso dolcissimo: vuole dare un fratellino (o sorellina che sia) alla sua piccola Jade di tre anni. Nel 2011 deve dunque dare e ottenere il massimo sul Wta Tour per far sì di non avere rimpianti in futuro.

Le sue lacrime? Piene di significato ed estremamente belle da vedere.

(foto daylife)

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.