MURRAY PRENOTA LA FINALE CON DJOKOVIC

Si conclude in 4 ore esatte la sfida che ha assegnato l’ultimo posto disponibile per la finale. Federer ha lottato fino all’ultimo, ma alla fine hanno prevalso la maggiore freschezza e determinazione del talento scozzese

Be Sociable, Share!

Tennis. Melbourne (Australia). (3) Andy Murray b. (2) Roger Federer 6-4 6-7(5) 6-3 6-7(2) 6-2. Un match che, per quello che si è visto, poteva tranquillamente concludersi al quarto set se Murray non avesse voluto omaggiare la regalità di King Roger con un ultimo set. Complessivamente la sfida ha mostrato fin da subito di pendere a favore di uno solo dei contendenti. Murray aveva immediatamente messo le cose in chiaro breakkando al terzo game del primo set lo svizzero che da quel momento ha sempre inseguito. A fare la differenza di sicuro la giornata molto negativa di Federer al servizio coincisa malauguratamente con una prestazione monstre in risposta da parte di Murray che in alcuni frangenti è stato un vero e proprio muro. Altra chiave tattica della partita i lunghi scambi cui lo scozzese ha quasi obbligato l’avversario e che hanno avuto il merito di far prevalere la sua maggiore freschezza atletica.

L’ex numero uno del mondo rinuncia alla finale, conscio però di aver disputato un ottimo torneo. Se è vero che ha dimostrato di soffrire parecchio ultimamente il confronto con i più giovani tennisti Murray e Djokovic, è indubbio che all’infuori di questi due, e di Rafael Nadal, è ancora in grado di dettare legge nel circuito. Per Murray, apparso per lunghi tratti del match davvero in fiducia, un’altra finale con il serbo, replica di quella degli Us Open che gli regalò la prima gioia Slam.

13.46 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 7-6(2) 2-6. Murray chiude esattamente in 4 ore dopo aver breakkato per l’ultima volta il suo avversario, grazie all’ennesimo errore gratuito dello svizzero. Complessivamente l’esito del match in questo ultimo set non è mai stato in discussione.

13.34 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 7-6(2) 1-4. Mantiene le distanze Murray che si concede un turno di servizio in assoluta scioltezza con due vincenti spettacolari, uno di rovescio e l’altro di dritto. Nel gioco precedente lo scozzese aveva avuto anche la possibilità di breakkare di nuovo ammazzando definitivamente il match.

13.27 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 7-6(2) 0-3. Murray sembra essere tornato in completo controllo. Tiene il servizio a zero ritrovando la precisione e la giusta cattiveria agonistica nei colpi da fondo campo che tanto hanno fatto penare lo svizzero nel match di oggi.

13-25 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 7-6(2) 0-2. Stecca clamorosamente il rovescio Federer cedendo il servizio. Lo scozzese ha ora l’opportunità di allungare ulteriormente sull’avversario.

13.14 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 7-6(2). Non c’è stata storia in questo tie break. Federer è stato in pieno controllo fin dall’inizio aggiudicandosi il quarto set. Murray dal canto suo è stato totalmente assente, ha pagato forse la delusione del game precedente.

13.12 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 6-6. Si gira sul punteggio di 4-2 in favore di Roger Federer.

13.07 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 6-6. Rocambolesco game in cui Murray si fa recuperare un vantaggio di 30-15 concedendo poi il controbreak con un bruttissimo errore che lo condanna al tie break.

13.01 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 5-6. L’undicesimo game è fatale per Federer che perde il servizio a zero e consente all’avversario di andare a servire per chiudere la partita. Brutto il turno di battuta dello svizzero che non trova la prima e viene sovrastato dalla fisicità e dal ritmo dell’avversario.

12.58 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 5-5. Tiene il game a zero e rimane nel set Murray autore di due passanti d’autore sugli attacchi a rete dello svizzero.

12.49 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 4-4. Il game è tiratissimo e se lo aggiudica Murray dopo che l’avversario stecca il dritto mandando la palla in rete. Lo scozzese riporta il risultato in parità. Federer si era costruito una palla break sul 30-40 con un gran lungolinea di rovescio che ha pizzicato la riga. Subito dopo però lo svizzero spreca mandando il dritto in corridoio.

12.37 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 4-3. Controbreak Murray! Lo scozzese recupera da uno svantaggio di 30-15 prima anticipando molto astutamente un dritto in contropiede di Federer e poi aggiudicandosi il break con due dritti a sventaglio. Il generoso coast to coast dello svizzero non serve a salvare il risultato.

12.30 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 4-1. Un sontuoso Federer tiene anche stavolta agevolmente il servizio confermando il break e regalando qualche sprazzo di gran tennis.

12.27 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 3-1. Scappa via il dritto a Murray che concede la prima palla break della partita. Opaco il servizio dello scozzese questa volta che mette comunque a segno il diciassettesimo ace.

12.22 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 2-1. Finalmente lo svizzero si esprime ad alti livelli al servizio mettendo a segno il quinto ace della partita e recuperando uno svantaggio di 15-0.

12.14 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6 1-0. Pronti via e king Roger è già costretto ad annullare una palla break sul 30-40 grazie ad un contropiede di dritto che fa letteralmente sedere a terra Murray. Negli scambi lunghi, come in risposta, comunque lo scozzese è nettamente più a suo agio dell’avversario.

12.04 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 3-6. Federer cerca di rendere il più possibile dura la vita all’avversario, ma Murray sforna ace che è un piacere (siamo a 16) e si aggiudica velocemente il terzo parziale.

11.57 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 2-5. Break confermato da Murray che tiene il servizio a zero e prende il largo. Il terzo set è a un passo.

11.55 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 2-4. Murray si aggiudica la seconda delle tre palle break che si era procurato approfittando di un lungolinea di rovescio di Federer che finisce in corridoio. Appena il numero 3 del mondo alza il ritmo dello scambio lo svizzero va in apnea e finisce spesso col cedere il punto.

11.50 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 2-3. Federer non riesce ad approfittare a pieno di un turno di servizio eseguito molto in tono minore dallo scozzese. Fed Express si porta fino al 30 pari poi spreca con il dritto in uno scambio che poteva essere proficuo per lui. L’equilibrio non si rompe, Murray resiste.

11.39 Federer-Murray 4-6 7-6(5) 1-1. Si rivede una palla break. L’opportunità arride a Murray che spreca però malamente mandando il dritto oltre la riga di fondo. L’andamento del match sebbene più regolare segue lo stesso canovaccio: è sempre Federer a soffire di più durante il turno di servizio costretto, soprattutto quando la prima non entra, a fronteggiare le accelerazioni dello scozzese.

11.28 Federer-Murray 4-6 7-6(5). L’urlo di Roger Federer che riporta il match in parità grazie alla vittoria del tie break per 7 punti a 5. Murray paga qualche distrazione di troppo proprio nel momento più delicato e si vede raggiunto dallo svizzero nel numero di set vinti.

11.22 Federer-Murray 4-6 6-6. I giocatori cambiano campo con Federer in vantaggio 4 punti a 2. Lo svizzero cede il primo minibreak, ma poi sale in cattedra rubando due minibreak all’avversario.

11.19 Federer-Murray 4-6 6-6. In questo parziale, avaro di palle break, nessuno dei due tennisti è riuscito ad allungare sull’avversario. Si deciderà tutto al primo tie break del match.

11.13 Federer-Murray 4-6 5-5. Non riesce in alcun modo lo svizzero a mettere in difficoltà il suo avversario che in questo game dà prova delle sue grandi doti difensive. Sul 15 pari infatti risponde alla grande a due colpi a botta sicura di Federer prima chiudere con il lungolinea di rovescio, marchio di fabbrica, e portarsi 30-15. Il game si chiuderà grazie a due servizi insidiosi dello scozzese.

11.01 Federer Murray 4-6 4-3. Tiene botta in questo set Federer grazie anche a qualche errore in più dello scozzese che in questo gioco sbaglia due facili risposte sulla seconda di servizio dell’avversario non irresistibile. Murray che può fare affidamento su un servizio più regolare che gli consente di tenere il game più facilmente fino ad ora.

10.51 Federer-Murray 4-6 3-2. Svizzero che vince l’ennesimo turno di svizzero ai vantaggi grazie ad una risposta lunga di Murray e ad un ace. Sbaglia comunque l’ex numero uno del mondo rispetto al suo dirimpettaio scozzese.

10.42 Federer-Murray 4-6 2-1. Grazie ad un eccellente lungolinea di rovescio e al primo ace messo a segno in partita Federer sale 2-1. Nel primo game aveva ancora sofferto l’aggressività di Murray che lo aveva trascinato per l’ennesima volta ai vanataggi.

10.32 Federer-Murray 4-6. Murray archivia il primo parziale grazie ad un ottimo turno di servizio. Lo svizzero sembra complessivamente mancare di brillantezza e di reattività nelle gambe concedendo troppo durante il suo turno di battuta. Concentrato invece lo scozzese ed attento nei punti importanti.

10.28 Federer-Murray 4-5. Lo svizzero non molla e rimane attaccato all’avversario. La strategia attuale è giocare molto il rovescio in back per togliere il ritmo al talento di Dunblane che ora va a servire per il primo set.

10.21 Federer-Murray 3-4. Altro gioco critico per lo svizzero che ne esce solo facendo ricorso a lampi della sua classe. Pregevole lo scambio sul 30-40 in cui Federer con una fantastica veronica, che gioca quasi come uno smash, annulla la seconda palla break che Murray si era costruito

10.17 Federer-Murray 2-4. Tiene abbastanza agevolmente il servizio questo volta Murray grazie anche al quarto ace in tre turni di servizio.

10.09 – Federer-Murray 1-3. Federer si rifà sotto rendendo un pò più dura la vita all’avversario che però riesce a confermare il break annullando anche una palla del controbreak con un ace. Ora lo svizzero è più aggressivo in risposta, soprattutto sulle seconde dove Murray è molto vulnerabile.

10.01 – Federer-Murray 1-2. Alla quarta palla break lo scozzese, davvero ottimo in risposta, riesce a strappare il servizio. Gli scambi sono molto lunghi e Federer sembra essere più affaticato dell’avversario.

9.50 – Federer-Murray 1-0. Lo svizzero è già costretto ad annullare una palla break all’avversario. Murray è prepotente negli scambi da fondo, per il momento Roger risponde colpo su colpo.

9.46 – Si comincia! Alla battuta Federer. Da tenere presente la variabile vento, elemento che nessuno dei due tennisti ama.

9.44 – I due giocatori stanno completando il riscaldamento.

Tutto pronto per la seconda semifinale dell’edizione 2013 dell’Australian Open. Di fronte due dei migliori tennisti del momento, Roger Federer e Andy Murray. Partiti come teste di serie numero 2 e 3 del seeding i vincitori degli ultimi due major dello scorso anno sono stati protagonisti di un eccellente torneo raggiungendo il penultimo atto alquanto agevolmente. Solo per lo svizzero qualche impaccio in più ai quarti quando ha impiegato cinque set per avere ragione di un spigliato Jo-Wilfred Tsonga. Per il britannico invece un rendimento in crescendo che gli ha permesso di arrivare sin qui senza perdere neanche un set.

I due atleti con questo match fanno cifra tonda, arrivando al ventesimo scontro direttoLo score dice 10-9 in favore di Murray con Federer che ha però avuto la meglio nelle tre finali Slam che si sono contesi: nel 2008 a Flushing Meadows, nel 2010 proprio qui a Melbourne ed infine la più recente circa sei mesi fa a Wimbledon. Unica piccola rivincita per il tennista di Dunblane è stata la vittoria con cui si è aggiudicato lo scorso agosto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di casa a Londra.

Molte cose sono cambiate nel corso di questi anni soprattutto per quanto attiene lo stile di gioco di Murray che esprime ora un atteggiamento molto più offensivo con una ricerca più frequente del colpo che possa risolvere ed accorciare lo scambio. L’ex numero uno del mondo insegue la sesta finale australiana mentre per l’avversario sarebbe eventualmente la terza finale consecutiva raggiunta in uno Slam. Non resta che attendere l’inizio dei giochi, di certo ci si aspetta una gara molto più combattuta e spettacolare rispetto all’altra semifinale giocata ieri.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.