SARA E ROBERTA REGINE DI MELBOURNE

Terzo Slam per Sara Errani e Roberta Vinci, conquistato con un match complicato. Ora manca solo Wimbledon al loro già prestigioso palmares. Nel torneo Junior finisce l’avventura di Filippo Baldi

Be Sociable, Share!

Tennis. Melbourne (Australia) – A riscattare questi pessimi quindici giorni di tennis italiano a Melbourne ci pensano Sara Errani e Roberta Vinci. E lo fanno nel migliore dei modi conquistando il loro terzo Slam negli ultimi cinque e su ben quattro finali giocate. Si tratta di un inizio entusiasmante per le ragazze italiane che consolidano la loro posizione in vetta alla classifica nel doppio. Ora manca il solo Wimbledon per realizzare il loro Career Grand Slam.

Le nostre ragazze hanno battuto le due giocatrici di casa, la giovanissima Ashleigh Barty e Casey Dellacqua (che giocò una finale di Roland Garros in doppio insieme a Francesca Schiavone nel 2008), in un match che inizialmente sembrava essere a senso unico. Sarita e Roberta partono subito con un break sul servizio della Dellacqua, cosa che si ripeterà all’occasione successiva. Le italiane sfoggiano un servizio solidissimo (81% di prime, il 71% delle quali a punto) e una concentrazione che le porta a commettere solo 3 gratuiti in tutto il primo set che si chiude 6-3.

La differenza nelle forze in campo continua ad evidensiarsi all’inizio del secondo set, quando Sara e Roberta si portano avanti di un break. Poi accade l’inaspettato: le australiane, anche grazie all’entusiasmo del pubblico di casa, iniziano a fare sul serio e piazzano un parziale di sei giochi ad uno, strappando due volte il servizio a Sara Errani e vincendo il secondo set, portandosi sull’1-0 al terzo. La prestazione nel secondo set si riflette nelle statistiche delle italiane: 14 gli errori non forzati, scendono in particolar modo i punti realizzati con il servizio (52% sulle prime e 56% sulle seconde).

Occorre un cambio di marcia per le nostre ragazze, che puntualmente avviene in un terzo set dove sia la Vinci che la Barty perdono una volta il servizio, cosa che finora non era accaduta. Fatale sarà ancora il servizio dell’australiana, perso al sesto gioco del set, momento in cui Sara e Roberta salgono di livello (le statistiche tornano ad essere quelle del primo set, con l’82% di prime palle) per l’allungo finale che le porta a chiudere set e match per 6-2, trionfando sotto il cielo di Melbourne.

Da segnalare la sconfitta in semifinale di Filippo Baldi nel torneo Junior. La testa di serie numero 8 ha lasciato il passo all’australiano e testa di serie numero 3 Nick Kyrgios che si è imposto per 6-2, 6-1 in soli 41 minuti.

Errani/Vinci b. Barty/Dellacqua 6-2 3-6 6-2

 

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.