IL TERZO SIGILLO DI NOLE

Il primo Slam di stagione se lo aggiudica il serbo in quattro set con un altra prestazione di altissimo livello. Il numero uno è senz’altro lui. Rivivi la cronaca live della partita!

Be Sociable, Share!

Tennis. Melbourne (Australia). Novak Djokovic Andy Murray 6-7(2) 7-6(3) 6-3 6-2. Tre ore e 50 minuti, tanto è bastato a Novak Djokovic per avere ragione di un Andy Murray apparso spento e remissivo per lunghi tratti della partita. Arriva dunque senza particolari problemi il quarto titolo australianoterzo consecutivo, per l’attuale numero uno del mondo che anche oggi ci ha dimostrato di meritare senza alcun dubbio questa carica. Cominciato in salita, con quel tie break concesso senza opporre resistenza, il match si è lentamente orientato a favore di Nole. L’inversione di rotta è stata senz’altro il secondo tie break in cui il serbo ha palesemente messo una marcia in più lasciando al palo il povero Murray. Dopo di ciò l’equilibrio della gara ha sembrato prendere una piega ben precisa.

Poca cosa il Murray di oggi, all’infuori forse del primo set, neanche lontano parente di quello che solo due giorni fa era riuscito ad estromettere dal torneo, e con merito, un Roger Federer davvero in forma. La sensazione è che gli manchi ancora qualcosa per arrivare alla definitiva consacrazione. Il primo Slam conquistato, la medaglia d’oro olimpica e la terza finale consecutiva in un major raggiunta in otto mesi sono senza dubbio un passo avanti a riguardo. Per quanto attiene Djokovic, che qui a Melbourne ha instaurato un vero e proprio feudo, si può dire che il trofeo se lo sia guadagnato in quell’ottavo di finale contro Stanislas Wawrinka, l’unico che sia riuscito a metterlo seriamente in difficoltà in queste due settimane. Dopo quella vittoria niente e nessuno è più riuscito a frapporsi tra il serbo ed il suo obiettivo finale.

Ore 13.25 Djokovic – Murray 6-7 7-6 6-3 6-2 Novak Djokovic si laurea per il secondo anno consecutivo Campione qui a Melbourne Park. Complessivamente non c’è stata partita in questo quarto set, lo scozzese non è riuscito più ad incidere lasciandosi sopraffare dalla fisicità e dalla foga agonistica dell’avversaraio.

Ore 13.20 Djokovic – Murray 6-7 7-6 6-3 5*-2 Tiene finalmente il servizio Murray e si mantiene a galla in questo set. Ora però il serbo va a servire per il secondo titolo consecutivo a Melbourne.

Ore 13.10 Djokovic – Murray 6-7 7-6 6-3 4*-1 Il serbo breakka ancora! C’è ancora da soffrire per Murray alla battuta. Lo scozzese dapprima recupera da uno svantaggio di 0-30, ma poi finisce per cedere di nuovo il servizio ai vantaggi con un doppio fallo. Djoker dilaga.

Ore 13.01 Djokovic – Murray 6-7 7-6 6-3 3-1* Confermato il break per Djokovic che riesce a mantenere il servizio a 30.

Ore 12.56 Djokovic – Murray 6-7 7-6 6-3 2*-1 Di nuovo break Djokovic! Il serbo si porta 15-40 costruendosi così due palle break. La prima viene annullata dal servizio dello scozzese. La seconda, dopo un scambio lunghissimo e terminato con un’accelerazione di rovescio di Murray finito in rete, è quella che gli vale l’allungo.

Ore 12.52 Djokovic – Murray 6-7 7-6 6-3 1-1* Il serbo recupera da un pericoloso svantaggio di 30-40 e grazie al servizio riesce a far girare a proprio favore un game complicato. Sprecone Murray che sperpera due volte un vantaggio importante essendosi dapprima portato sullo 0-30.

Ore 12.46 Djokovic – Murray 6-7 7-6 6-3 0*-1 Rischia grosso lo scozzese, che si ritrova pericolosamente sotto 0-30 e sul 15-30 trova un diritto vincente che pizzica appena la riga. Sul 40 pari ancora toglie le castagne dal fuoco con una demivolee incredibile, prima di trovare un quanto mai provvidenziale servizio vincente, che gli permette di aprire in vantaggio questo quarto set

Ore 12.39 Djokovic – Murray 6-7 7-6 6-3 SET DJOKOVIC! Il serbo non concede nemmeno un punto sul suo servizio e si porta avanti di un parziale. Il terzo titolo consecutivo a Melbourne ora è distante solo un set

Ore 12.35 Djokovic – Murray 6-7 7-6 5*-3 BREAK DJOKOVIC! Eccolo il primo break della partita. Djokovic si porta 0-40 giocando tre gran punti, chiusi due di diritto ed uno con una gran difesa della rete. Sui primi due il numero uno del mondo sbaglia di diritto, sulla terza palla break è Murray a cedere con lo stesso fondamentale e a perdere il servizio per la prima volta nell’incontro. Ora il serbo serve per portarsi due set ad uno

Ore 12.29 Djokovic – Murray 6-7 7-6 4-3* Ancora equilibrio e ancora nessuna palla break. L’ultimo è stato un buon game impreziosito da un bellissimo rovescio stretto di Murray e da un bel vincente di Djokovic sempre di rovescio. Tuttavia, l’andamento così lineare di questo match, sta rendendo abbastanza noioso questa finale

Ore 12.20 Djokovic – Murray 6-7 7-6 3-2* Niente da fare, ancora nemmeno l’ombra di un break che a questo punto potrebbe essere una svolta importante. Negli ultimi due turni di battuta, un solo punto in risposta conquistato da Murray, per altro a causa di una scivolata di Djokovic

Ore 12.13 Djokovic – Murray 6-7 7-6 2-1* Il terzo set per il momento si sviluppa allo stesso modo del secondo, con entrambi i giocatori che tengono il proprio turno di battuta senza difficoltà

Ore 12.06 Djokovic – Murray 6-7 7-6 1-0* Il terzo parziale si apre con il primo turno di battuta tenuto a 15 da Novak Djokovic

Ore 12.01 Djokovic – Murray 6-7 7-6 Durante la pausa tra secondo e terzo set, Murray si sottopone ad un trattamente per curare le vesciche sul suo piede destro

Ore 11.58 Djokovic – Murray 6-7 7-6(3) SET DJOKOVIC! Il serbo conquista un secondo minibreak e tre setpoint, vincendo il primo punto del set sulla prima palla di Murray. Lo scozzese cede subito arrivando scarico a giocare un back di rovescio che muore a metà rete. Un set pari e dopo due ore e undici minuti di gioco, la vera finale inizia soltanto adesso!

Ore 11.55 Djokovic – Murray 6-7 6-6 Si gira sul 4-2 in favore di Djokovic. Il minibreak Murray lo ha concesso con un doppio fallo nel quinto punto, distraendosi tra prima e seconda palla per colpa di una piuma che gli volava intorno

Ore 11.49 Djokovic – Murray 6-7 6-6 Ancora tie break! A dispetto di un doppio fallo sul 30-15, il serbo vince il game senza concedere chance, chiudendo con un rovescio vincente da metà campo. Sarà il gioco di spareggio a decidere la seconda partita. Contrariamente al primo set, in questo parziale è stato Murray ad avere le uniche occasioni di brekkare, tutte nel primo game, quando Djokovic ha recuperato da 0-40

Ore 11.44 Djokovic – Murray 6-7 5*-6 Murray si garantisce almeno il tiebreak del secondo set, tenendo ancora il servizio senza concedere palle break a Djokovic, che dopo il cambio di campo dovrà servire una seconda volta per allungare il secondo parziale

Ore 11.40 Djokovic – Murray 6-7 5-5* Salva il set Djokovic, con un altro gran game di servizio. Molto bello il quarto punto, chiuso, dopo uno scambio durissimo, con un bellissimo lungo linea di rovescio

Ore 11.35 Djokovic – Murray 6-7 4*-5 Ancora due game dominati dal giocatore al servizio. Solo una piccola occasione per Murray, ma sul 4-4, 15-15, Djokovic su un passante complicato, ha giocato una grandissima volee di diritto, che ha pizzicato la riga

Ore 11.28 Djokovic – Murray 6-7 3*-4 Non si vede l’ombra di un break, entrambi i giocatori concedono appena un punto nel proprio turno di battuta, nel caso di Murray con il primo doppio fallo della sua partita

Ore 11.20 Djokovic – Murray 6-7 2*-3 Due ace (sei totali nel match) per lo scozzese in questo game e servizio tenuto senza affanni

Ore 11.15 Djokovic – Murray 6-7 2-2* Lo scozzese mette a segno la prima risposta vincente della sua partita, ma Djokovic si salva ai vantaggi, senza concedere palle break

Ore 11.10 Djokovic – Murray 6-7 1*-2 Buona reazione dello scozzese che dal 30-30 chiude il game con un ace ed un bel dritto anomalo che Djokovic non riesce a contenere

Ore 11.06 Djokovic – Murray 6-7 1-1* Che occasione per Murray! Djokovic commette tre brutti errori e si ritrova sotto 0-40, ma lo scozzese non ne approfitta. Murray ha sbagliato in primis l’atteggiamente aspettando troppo l’errore serbo. Sulla seconda palla break poi, il campione olimpico ha messo largo un comodo rovescio da metà campo che doveva essere conclusivo. Djokovic è riuscito infine a salvarsi, chiudendo il game con una pregevolissima smorzata al termine di uno degli scambi più lunghi e belli del match

Ore 10.59 Djokovic – Murray 6-7 0*-1 Djokovic sembra accusare un po’ di stanchezza ed appare scarico sulle gambe. Murray tiene a zero il primo turno di battuta del secondo set, mettendo a segno un ace sulla palla game

Ore 10.52 Djokovic – Murray 6-7(2) SET MURRAY! Lo scozzese si conquista cinque set point con un diritto in contropiede vincente. Djokovic salva il primo con un bellissimo lungolinea di rovescio, ma poi spara lungo un diritto abbastanza comodo. Si conclude in favore di Murray un primo set, in cui Djokovic è stato l’unico ad avere occasioni per brekkare l’avversario, ben cinque in totale, nel sesto (4) ed ottavo (1) gioco

Ore 10.50 Djokovic – Murray 6-6 Si gira sul 5-1 in favore di Murray, che sta giocando un tiebreak eccellente, sempre al comando dello scambio. I mini break sono arrivati per un doppio fallo ed un errore con il rovescio in back di Djokovic

Ore 10.44 Djokovic – Murray 6-6 Piccola chance sciupata da Nole, che dal 15-30 sbaglia due rovesci consecutivi. Si va al tie break

Ore 10.38 Djokovic – Murray 6-5* Altro game rapido per il serbo, che concede un solo punto con il primo doppio fallo della sua partita

Ore 10.34 Djokovic – Murray 5*-5 Lo scozzese ritrova la prima di servizio e finalmente porta a casa un game senza problemi

Ore 10.29 Djokovic – Murray 5-4* Tutto facile per il serbo, che chiude il game con un ace, ancora senza concedere occasioni al suo avversario. Al cambio di campo Murray serve per restare nel set

Ore 10.25 Djokovic – Murray 4*-4 Ancora una palla break per Djokovic, dopo un back largo di poco di Murray, salvata dallo scozzese con uno schiaffo al volo dopo un ottimo sventaglio. Ancora lo schiffo al volo gli consegna l’ottavo gioco e gli permette di rimanere attaccato, a dispetto delle cinque palle break finora concesse.

Ore 10.20 Djokovic – Murray 4-3* Nole non risente delle occasioni sprecate e mantiene la leadership del set con autorità. Incredibile la difesa in tuffo sul 15-15, anche se Murray è stato ingenuo ed ha sbagliato la direzione dello schiaffo al volo che poteva dargli il punto

Ore 10.14 Djokovic – Murray 3*-3 Primo game tirato. Murray si ritrova sotto 15-40, complici due errori di rovescio. Murray si salva comandando di dritto, ma deve concedete ancora due palle break, salvandosi al termine di due scambi estenuanti al termine dei quali Djokovic sbaglia. Alla fine lo scozzese si salva con il servizio, che per tutto il game è mancato, ma che nella fase conclusiva gli regala un unreturned ed un ace.

Ore 10.04 Djokovic – Murray 3-2* Andy tiene ancora la battuta a zero e nel game successivo, complici tre errori di Djokovic si arrampica fino ai vantaggi. Qui lo scozzese sbaglia un passante di diritto fattibile, prima di incassare quello che probabilmente sarà uno dei punti più belli del match. Murray ribalta benissimo una situazione di difesa, gioca una grande volee in allungo smorzata, ma Nole si inventa uno straordinario recupero di rovescio al lato del paletto che rientra e risulta vincente

Ore 09.55 Djokovic – Murray 2-1* Inizio abbastanza di studio tra i due, Murray tiene a zero il suo primo turno di battuta, Djokovic risponde chiudendo con il secondo ace il terzo gioco del match. Il primo gran punto della finale lo conquista però Murray, che dopo un bel diritto in corsa in diagonale, si apre il campo con uno splendido contropiede di rovescio e chiude con il diritto. Purtroppo per lui, il già citato ace di Djokovic rende tutto inutile.

Ore 09.47 Djokovic – Murray 1-0* Nole inizia al servizio e tiene facilmente la battuta, dopo aver perso il primo punto, grazie ad alcune ottime prime.

Ore 09.35 Ci siamo. La Rod Laver Arena è piena in ogni ordine di posto. I due finalisti sono entrati in campo e a breve inizieranno il palleggio di riscaldamento.

Tennis. Melbourne (Australia). L’Australian Open cerca il suo re. Tra una decina di ore inizierà la finale che assegnerà il primo Slam della stagione 2013. I contendenti sono gli stessi che a settembre si sono giocati l’ultimo major, a New York: Novak Djokovic ed Andy Murray, i due migliori prodotti della classe 1987.

Ante-match. Tra i due passano appena sette giorni di differenza (Murray è nato il 15 maggio, Djokovic il 22). Fin dalla gioventù le loro carriere si sono incrociate continuamente e sono progredite parallelamente. Poi Djokovic si è staccato dal suo coetaneo iniziando a vincere slam a ripetizione, mentre lo scozzese faceva fatica a scrollarsi di dosso l’etichetta di perdente di successo. Ora anche Murray è entrato nel club delle teste coronate e domani proverà a vincere la sua seconda coppa con la C maiuscola. Dovesse farcela diventerebbe il primo giocatore di ogni epoca a vincere il secondo major, nell’appuntamento immediatamente successivo a quello del primo successo. Anche Djokovic dovesse vincere otterrebbe un record personale, visto che sarebbe il primo giocatore dell’era open, terzo di sempre (dopo Jack Crawford e Roy Emerson),  a vincere per tre anni consecutivi l’Australian Open.

Quella di domani mattina, sarà la diciottesima sfida tra Andy e Nole. Il bilancio attualmente vede il serbo avanti per 10-7. Negli Slam i due si sono affrontati tre volte. Oltre alla già citata finale dello Us Open 2012, Djokovic e Murray hanno dato vita anche a due partite proprio all’Australian Open, vinte entrambe dall’attuale numero uno del mondo: nel 2010 in finale (6-4 6-2 6-3) e l’anno scorso in una straordinaria semifinale (6-3 3-6 6-7 6-1 7-5).

Come andrà quest’anno? Solo il campo può dircelo. L’appuntamento è fissato per le 09.30 ora italiana, sulla Rod Laver Arena. Alla stessa ora, puntuale, inizierà anche l’immancabile diretta scritta targata tennis.it. State con noi

Articolo a cura di Luca Marrelli e Raffaello Verasani 

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.